Asse centrale: nel corpo non esiste asse retta senza asse curva…il curvo e`elastico solamente se comprende il retto.
E’quando l`asse centrale diventa curva che puo`parlare di arco, esplosivita’e armonia, se l’asse centrale rimane tesa non s puo’in alcun modo esprimere i particolari Fali del TaiJiQuan !
Se si allena l’asse centrale stando solamente in tensione e distendendo la spina dorsale verso l’alto non si esercita un lavoro completo, la spina dorsale del “gatto” e del “drago” la si allena con la torsione elastica del retto..il retto dona forza al curvo come il curvo dona energia al retto..i pali stanno immobili e non si adattano all`atmosfera circostante …nel TaijiQuan (TaiChiChuan) bisogna adattarsi all’avversario…con lo Yang si e’Yin e con lo Yin si e’Yang..adattarsi alla vita e alle situazioni che il divino Tao ci propone nel corso della nostra esistenza restando centrati e radicati..saldi all’asse centrale che si modella alla natura circostante.
Allineando l`asse centrale, (il canale centrale che alcuni praticanti utilizzano per la strutturazione della Kundalini) i Chakra potranno unirsi attraverso l allineamento delle vertebre e delle membra ma durante un incontro marziale od un evento straordinario (non ordinario) della vita, l`asse centrale ovviamente andra`a modellarsi e conformarsi…e`stupido quindi pensare che durante la forma del TaiJiQuan (che rappresenta il cambiamento repentino della vita) bisogni stare sempre con l`asse del corpo dritta (distesa)…il corpo e`come una nuvola che si avvolge all`avversario…la schiena non puo`perennemente esser dritta e tesa …la spina dorsale dev`essere come una frusta e le braccia come delle ali dalle quali fuoriesce l`energia della pancia (la forza del DanTian)

Armonia nel TaijiQuan e nelle Arti Marziali Interne di origine taoista.
Non esiste armonia se non si comprende chi si e`.
L’Armonia esterna deriva dall’armonia interna, non e’un processo solamente mentale ma anche fisico-energetico.
Nelle discipline contemplative interne l’unione di cuore, spirito e mente sono le tre basi fondamentali (non i segreti ma le basi) dalle quai nasce il tutto (rappresentato dai trigrammi del BaGua) …per vivere serenamente con se stessi e riuscire ad applicare marzialmente i principi del TaiJiQuan e’importante trovare armonia interna e asse centrale (radicata)…ma se stessi chi? Bisogna quindi imparare a comprendere chi si e`davvero e cosa si vuole fare in quest esistenza cosi`particolare…una volta che le nostre forze saranno armonizzate tra loro anche i movimente esterni saranno aggraziati e precisi…se vi e’armonia il corpo si muovera con un “Unica Intenzione” al di la’dell’intelligenza del cervello, il sentimento del cuore e dell’istinto della pancia.